Rocca Janula Cassino: ecco cosa vedere a Cassino – cos’è? Cosa si fa?

Rocca Janula Cassino, è una delle principali attrazioni che si trova nella zona di Cassino. Questo sito è uno dei punti che maggiormente attraggono turisti in Ciociaria. Vediamo qui cos’è e tutta la storia che c’è dietro il monumento.

Rocca Janula è una delle attrazioni principali della zona di Cassino ed è ogni anno uno dei punti turistici più visitati da parte delle persone che giungono nella cittadina ciociara. Per secoli il sito è stato un fulcro militare molto importante e come abbiamo detto è uno delle principali attrazioni turistica del posto. Vediamo qui la storia di questo posto.

Rocca Janula Cassino, cos’è? La storia

Rocca Janula Cassino è stato per anni il fulcro militare della signoria della Torre di San Benedetto. La rocca insieme alla vicina Abbazia di Montecassino domina l’intera città Ciociara.
Il nome del sito si fa risalire a Giano, avvero il dio che secondo le credenze su quel collo aveva un luogo di culto a lui dedicato.

Rocca Janula Cassino: ecco cosa vedere a Cassino - cos'è? Cosa si fa?
Sul pendio del Monte Cassino, in un’altura  sorge Rocca Janula, un tempo nota come strumento difensivo per Montecassino e San Germano, l’antico nome di Cassino fino al 1853. Con la sua torre e le maestose mura, Rocca Janula si erge maestosa e imponente, dominando la città martire. La rocca è stata fondata nel X secolo con lo scopo di sorvegliare e difendere il territorio dell’abbazia, ed ha segnato la storia del Cassinate dalla sua nascita fino al suo abbandono in epoca moderna, quando nuove tecniche belliche resero obsolete le difese passive della fortificazione, soprattutto con l’avanzare delle armi da fuoco.

L’importanza di Rocca Janula è evidente attraverso le varie distruzioni e ricostruzioni e i conflitti per il suo controllo, combattuti dagli abati di Montecassino, da San Germano, dai papi, dagli imperatori e da vari signori locali.

Dopo le devastazioni causate dagli ultimi conflitti bellici, si è proceduto al restauro e alla riqualificazione grazie all’intervento dei Ministeri per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, che hanno restituito a Cassino un prezioso monumento storico-architettonico tra il 1996 e il 2013. Il Comune di Cassino, proprietario dell’area, ha inoltre effettuato ulteriori interventi di riqualificazione dell’area esterna per consentirne l’accesso al pubblico, provvedendo a un adeguato accesso e parcheggio.

Il sito è molto bello e c’è una vista panoramica splendida, vale davvero la pena visitarlo.

POTREBBE INTERESSARTI