Home Terza Pagina Il 2 giugno con il rosso alle finestre per protestare contro il...

Il 2 giugno con il rosso alle finestre per protestare contro il femminicidio

Con l’ennesimo orribile delitto che si è consumato ai danni della 22enne Sara Di Pietrantonio a Roma, molte donne hanno deciso di intraprendere una serie di azioni martellanti volte ad estirpare la cultura del femminicidio ormai diventato ennesimo motivo di imbarazzo del nostro Paese.
La protesta consiste nell’approfittare della data del 2 giugno, 70esima ricorrenza del voto alle donne italiane, per esporre alle finestre un abito, un lenzuolo, una bandiera, qualsiasi cosa di colore rosso, quali simboli del sangue versato dalle donne uccise dai loro uomini, o ex uomini, o corteggiatori rifiutati.