Home Eventi Attesa per la celebrazione del Corpus Domini, la festa ‘cantata’ da Tommaso...

Attesa per la celebrazione del Corpus Domini, la festa ‘cantata’ da Tommaso d’Aquino

I cattolici vivono oggi uno degli appuntamenti più importanti del calendario liturgico della Chiesa cattolica: la festa del Corpus Domini.

Particolarmente sentita a Roccasecca tale solennità, in quanto intimamente legata alla dottrina e alla produzione del suo figlio più illustre: San Tommaso dei Conti D’Aquino.

Fu proprio Tommaso, infatti, su incarico di papa Urbano IV che aveva istituzionalizzato la ricorrenza l’11 agosto 1264, a comporre l’ufficio e gli inni sacri per la celebrazione del Corpus Domini, tanto da essere definito il “Cantore dell’Eucaristia”.

La mente straordinaria di Tommaso produsse l’Officium de festo Corporis Christi ad mandatum Urbano papae, in cui emergono, per la forza delle parole e la sostanza della dottrina, tre inni particolarmente suggestivi che vengono recitati durante la funzione sacra:  Lauda Sion Salvatorem, Adoro Te devote, Pange Lingua.