Home Sud Pontino Mensa scolastica: a Formia diventa “digitale”

Mensa scolastica: a Formia diventa “digitale”

 A partire da lunedì 3 ottobre  riparte la refezione scolastica in tutti gli istituti di Formia, con l’unica
eccezione della scuola “Dante Alighieri” per la quale il servizio sarà
ripristinato non appena verranno conclusi i lavori di manutenzione dei solai.

Grande novità di quest’anno è la possibilità di prenotare e pagare i pasti per via digitale. Con il nuovo sistema elettronico, per ciascun figlio utente si potrà acquistare un credito che sarà
automaticamente decurtato ad ogni pasto consumato. Le presenze in mensa
verranno rilevate dalla società di refezione attraverso strumenti
informatizzati. Tutti i genitori, ogni giorno avranno la possibilità di
visualizzare il dettaglio presenze del proprio bambino collegandosi al Portale
Genitori ad essi dedicato o anche attraverso un’apposita applicazione, chiamata
“ComunicApp”, disponibile per tutti gli smartphone e tablet attualmente in
circolazione.

Per poter effettuare l’acquisto presso gli esercizi commerciali convenzionati, oltre all’importo, dovrà essere  comunicato all’operatore il codice dell’alunno. Al termine dell’operazione sarà
consegnato uno scontrino di conferma dell’avvenuta ricarica. Sin da subito,
tramite il numero del cellulare indicato nella richiesta di attivazione del
servizio mensa, verrà offerto un servizio denominato “sms alert” che consentirà
agli utenti di ricevere indicazioni ed avvisi circa il termine del credito sul
proprio cellulare.

Eventuali buoni cartacei residui dell’anno scolastico 2015-2016 potranno essere consegnati all’ufficio
Scuola in via Lavanga e convertiti in buoni virtuali. Per qualsiasi chiarimento
in merito alla nuova procedura ed alla situazione del proprio credito
contattare l’Ufficio scuola del Comune di Formia negli orari di apertura al
pubblico (lunedì, giovedì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 – martedì dalle ore
16.00 alle ore 18.00).

“In questi giorni –
rende noto l’Assessora alla Scuola Maria Rita Manzo – l’Ufficio sta provvedendo
a comunicare i codici alle famiglie degli alunni utenti del servizio. Chi non
dovesse averli ancora ricevuti non deve preoccuparsi: i bambini potranno
mangiare ugualmente. Il costo del pasto sarà addebitato sul credito che i
genitori acquisteranno non appena potranno completare l’operazione. Qualunque
difficoltà dovesse crearsi in questa fase di passaggio sarà abbondantemente
compensata dai benefici che porterà all’intero servizio l’introduzione del sistema
digitale. Una comodità che, sono certa, le famiglie avranno modo di verificare
in prima persona”.