Home Sud Pontino L’ex discoteca “Marina di Castellone” trasformata in dormitorio pubblico

L’ex discoteca “Marina di Castellone” trasformata in dormitorio pubblico

Il Sindaco di Formia  Sandro Bartolomeo ha scritto ai vertici dello Stato per sollecitare una definizione della vicenda dell’ex albergo-discoteca “Marina di Castellone”, confiscato alla camorra.

La struttura, un tempo appartenente a famiglie storiche della città e poi passata in mano alla camorra, è gestita da un’Amministrazione giudiziaria, ma di fatto – racconta il sindaco – è divenuta “la casa” di senzatetto, clochard, stranieri, tanto da potersi considerare una pericolosa “bomba igienico-sanitaria” per le scarse condizioni di pulizia in cui versa.

Le fotografie sono in effetti molto eloquenti.

formia conf 2 formia conf 3 formia conf 4 formia conf