Home Salute Zingaretti “regala” sette ambulanze alla provincia di Frosinone

Zingaretti “regala” sette ambulanze alla provincia di Frosinone

“Sono state consegnate questo pomeriggio dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti all’Ares 118 della provincia di Frosinone le nuove 7 ambulanze che entreranno in servizio presso le postazioni di: Arpino, Ceccano, Ferentino, Ceprano, Anagni, Fiuggi, Pontecorvo. In queste posizioni operano ancora mezzi del 2004, con un kilometraggio tra i 250 ed i 300 mila km.
Con queste prime 7 nuove ambulanze, viene rinnovato il 30% del parco ambulanze attualmente a disposizione della Centrale Operativa Ares 118 di Frosinone. L’investimento regionale totale per le nuove ambulanze è stato di circa 7 milioni di euro per l’acquisizione di 86 ambulanze per rinovare un parco macchine vecchio poiché non veniva rinnovato da dieci anni. In  totale fino ad oggi ne sono state  consegnate 42 e si sta procedendo alla loro assegnazione alle varie postazioni dislocate su tutto il territorio regionale. Tre ambulanze sono state già consegnate a Rieti nei giorni immediatamente seguenti il sisma, altre 3 sono state consegnate a Latina e oggi a Frosinone.

 

A margine della cerimonia di consegna delle ambulanze, Zingaretti ha inoltre sottoscritto il protocollo d’intesa tra l’Aeronautica Militare rappresentata dal Comandante del 72° Stormo, Colonnello Antonio Felicissimo, l’Ares 118, l’ASL di Frosinone ed Elitaliana (la società che fornisce elicotteri e piloti per il servizio di elisoccorso gestito da Ares 118), per l’utilizzo dell’aeroporto militare di Frosinone “Moscardini” per le operazioni di elisoccorso. Con la firma del protocollo si chiude la fase sperimentale avviata lo scorso dicembre. La possibilità di utilizzare la base dell’aeroporto Moscardini ha permesso di potenziare l’attività dell’elisoccorso presso l’ospedale del capoluogo. Nei primi 8 mesi del 2016 il Moscardini ha registrato 20  missioni per lo Spaziani di queste 7 sono state in orario notturno. Con la sottoscrizione di questo protocollo d’intesa, l’elisoccorso di Ares 118 l’utilizzerà la base dell’aeroporto “Moscardini” che ha il pregio di trovarsi a 5 minuti di strada dall’ospedale di Frosinone.

Complessivamente dal 1° gennaio 2016 ad oggi, il servizio di elisoccorso di Ares 118 ha effettuato 313 interventi nella provincia di Frosinone. Di questi interventi, 42 sono stati effettuati in orario notturno.

In occasione dell’emergenza terremoto la presenza ad Amatrice di una elisuperfice del 118 attiva 24 ore su 24 è stata la chiave di volta che ha permesso all’elisoccorso regionale di essere tra i primi soccorritori a giungere sul luogo del disastro: alle 4.48, prima dell’alba in piena notte, il primo elicottero è atterrato nella città distrutta, permettendo all’equipe sanitaria di intervenire tra le macerie a sostegno dei feriti più gravi. Alle 5 e 43 i primi 5 feriti, dopo essere stati stabilizzati vengono sbarcati presso il Dea del Gemelli. La presa d’atto dell’importanza strategica di una servizio come quello dell’elisoccorso in casi di eventi dovuti a calamita naturale ha permesso di predisporre un piano ad hoc per le zone appenniniche a rischio della provincia di Frosinone. Sulla carta Regione Lazio sono stati individuati i punti di atterraggio già attivi, e sono quelli che normalmente utilizza l’elisoccorso ai quali si aggiungeranno quelli presso i Comuni ricadenti nelle zone ad alto rischio sismico (ZONA SISMICA 1 che comprende 29 comuni e 10 nella SOTTOZONA SISMICA 2°). Si sta procedendo alla ricognizione dei campi sportivi e aree idonee in ognuno dei comuni interessati per verificare la possibilità di attrezzarli come elisuperfice attivabile anche di notte. Una lettera in questa senso sarà indirizzata a tutti i sindaci dei comuni coinvolti e  partirà nei prossimi giorni”.

 

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.