Home Regione Lazio “Adotta un sentiero”: l’idea del Parco degli Aurunci per conservare 20 mila...

“Adotta un sentiero”: l’idea del Parco degli Aurunci per conservare 20 mila ettari di natura incontaminata

“Adotta un sentiero” è l’iniziativa del Parco dei Monti Aurunci, che, in collaborazione con numerose associazioni riunite nel Parco a Campodimele, dei vari Cai di Esperia, Cassino e regionali, delle associazione sportive, ciclistiche, degli operatori, dei privati e delle associazioni ambientaliste, si propone di conservare e monitorare 52 sentieri. Duecentosettantadue chilometri: tutti segnalati a terra e con tabelle e riportati in una carta dei sentieri pubblicata dal Parco. Ventimila ettari di natura protetta e incontaminata, esempio della biodiversità, che coinvolgono terre da Fondi a Montecassino, 25 aree pic-nic, due musei, 4 rifugi, un ostello, un vivaio, due laboratori  di arti e mestieri, due monumenti naturali e altri centri studi e visita. Per conservare e rendere fruibile agli escursionisti questi percorsi, il commissario del Parco dei monti Aurunci Michele Moschetta e il direttore Giuseppe Marzano hanno coinvolto le associazioni, che hanno dimostrato immediatamente il loro interesse  disponibilità. I compiti e i sentieri saranno pianificati giovedì prossimo in una riunione operativa. Per i primi di settembre “Adotta un sentiero” sarà una realtà.

“Una grande dimostrazione di senso civico del volontariato del parco – ha affermato il commissario Moschetta : aderire a un’iniziativa del genere comporta passione, conoscenza ma anche sacrificio. Ci sono sentieri in alta montagna lunghi decine di km e monitorali periodicamente sarà un lavoro impegnativo: un grazie di cuori a tutte le associazione che hanno aderito”.

“Lo scopo di questa iniziativa è di mantenere sotto controllo i sentieri, monitorare, intervenire nella manutenzione e programmare nuovi interventi – ha detto Marzano -. Una bella iniziativa, che ho fortemente voluto, e che grazie alla disponibilità e al lavoro di tutti farà da apripista per altre iniziative simili”.