Home News Canneto: la fede per la Madonna Bruna si rinnova di anno in...

    Canneto: la fede per la Madonna Bruna si rinnova di anno in anno

    Questi sono i giorni della festa della Madonna di Canneto. Quest’anno non sono stati possibili i pellegrinaggi a piedi, ma il pensiero e le preghiere dei fedeli in queste ore sono tutti rivolti alla Madonna Bruna.

    Tra il 18 e il 22 agosto, infatti, tradizionalmente è festa non solo nella popolosa valle di Canneto e Settefrati, ma anche nella Valle del Sacco e in quella del Volturno, in tutto il Cassinate e nella valle dei santi dove è fortissima la devozione.

    Gli antichi sentieri e i vecchi tratturi, che confluiscono a Canneto, in questo giorno non appaiono solitari e silenziosi; si animano del canto e del suono di fisarmoniche. Sono le numerosissime Compagnie che per secolare tradizione, dopo ore di estenuante cammino, si dirigono alla volta di Canneto, innalzando lo stendardo con l’effige della Madonna. Tante giungono ai piedi della Vergine, molte altre sono ancora in marcia.
    Il Rettore celebra la prima S. Messa alle ore 5.00. Intanto le Compagnie, una dopo l’altra, sfilano davanti all’immagine della Madonna e, dopo essersi accostate al sacramento della Confessione, partecipano alle SS. Messe celebrate all’esterno, nel retro del Santuario, sotto un tendone appositamente preparato.
    Alle ore 12.00 nel Santuario inizia il Solenne Pontificale. La chiesa è gremita in ogni suo punto. Molti sono costretti a partecipare sostando sul piazzale.
    Nel pomeriggio, dopo la S. Messa del Pellegrino delle ore 16.30, per la Valle si snoda la Processione Eucaristica che vede la partecipazione degli Amministratori locali, provinciali e regionali. Un moderno impianto di amplificazione permette ai fedeli di partecipare più attivamente alle preghiere.