Home Frusinate Tempo di bilanci: a Pastena il 2015 è stato l’anno dell’ammodernamento degli...

Tempo di bilanci: a Pastena il 2015 è stato l’anno dell’ammodernamento degli uffici

Si è svolto nell’aula consiliare del nostro comune l’incontro con i dipendenti comunali preludio alle feste natalizie e proficua occasione per analizzare la pianificazione e l’organizzazione del lavoro dell’anno appena trascorso.
E’ stato l’anno dell’ammodernamento degli uffici, dell’informatizzazione dei dati e dell’applicazione delle nuove norme in tema di trasparenza e di comunicazione con i cittadini che ha richiesto uno sforzo ulteriore dei dipendenti che sono stati addestrati e formati all’uso di questi sistemi innovativi.
In tema di sicurezza c’è stato un continuo monitoraggio del territorio e la sorveglianza soprattutto nelle ore notturne che ha limitato ei furti e sicuramente ridotto l’intrusione dei ladri nelle nostre case.
È stata assicurata una buona e quotidiana opera di manutenzione e di pulizia delle strade culminata negli ultimi mesi con un’operazione su vasta scala di riparazione e messa in sicurezza del manto stradale.
Una macchina organizzativa che non ha trascurato nulla curando il trasporto e la mensa scolastica, l’assistenza agli anziani, i servizi turistici e il supporto tecnico e logistico a tutte le associazioni operanti sul territorio.
La nostra amministrazione ha avuto il merito di non discriminare nessuno e di mettere a disposizione di tutti i cittadini gli spazi e le strutture necessarie a realizzare le manifestazioni, gli eventi e le sagre programmate nel corso dell’anno.
Ognuno ha potuto, al di là dei propri orientamenti politici e della propria fede ideologica usufruire dei beni pubblici, accedere alle strutture comunali, servirsi dei locali dell’Ente per portare avanti le iniziative culturali, sportive e ricreative finalizzate alla promozione e alla crescita sociale della nostra comunità.
Un discorso a parte è stato riservato ad un gruppo di lavoratori ex lsu pregiudizialmente schierato contro la nostra amministrazione e che, benché sia ormai tramontata la stagione dei rancori, ancora vive trincerato dietro i malintesi e le infondate rivendicazioni del passato.
Abbiamo ribadito la nostra scelta libera e cosciente, che è stata compiuta a loro beneficio, per non farli allontanare dalle famiglie e che non esiste alcun vincolo che li debba costringere, per il prossimo anno, a rimanere al servizio del comune di Pastena. Potranno chiedere il nulla-osta per essere impiegati altrove nella certezza che il nostro comune giammai ostacolerà la loro richiesta.
Questa amministrazione ha cercato di utilizzare al meglio le risorse dei dipendenti comunali e di tutti i lavoratori lsu e quando necessario ha riconosciuto i propri limiti e gli errori commessi nella consapevolezza che il buon funzionamento della pubblica amministrazione è per tutti un dovere etico e giuridico di cui rendere conto.
arturo gnesi 2