Home Politica Il Comune di San Giorgio a Liri “si prende” due strade provinciali....

Il Comune di San Giorgio a Liri “si prende” due strade provinciali. Ok dalla Regione

La strada provinciale “Ausonia” diventa “comunale” nel tratto interno compreso tra lo svincolo Nord e lo svincolo Sud della strada regionale n. 630 “Cassino – Formia” all’altezza del territorio comunale di San Giorgio a Liri.

Stessa sorte tocca, sempre nel comune di San Giorgio a Liri, anche alla strada provinciale dei “Santi” n. 89 Ovest, quella che comprende il tratto tra l’incrocio con Corso Achille Spatuzzi, proprio al centro del paese, fino all’incrocio della provinciale n. 80, che conduce verso il comune di Vallemaio.

La decisione, frutto di un proposta dell’Assessore regionale alle Infrastrutture, Enti Locali e Politiche Abitative è stata presa dal governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, che il 10 agosto scorso ha firmato l’atto, pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione nella giornata di ieri.

L’iniziativa per deprovincializzare le due strade non è recente.

Il primo passo risale al 21 giugno 2008, quando il Comune di S. Giorgio a Liri con una deliberazione del Consiglio Comunale ha chiesto il cambiamento di titolarità giuridica dei due tratti stradali, che attraversano il cuore del paese.

Poi, l’Amministrazione Provinciale di Frosinone con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. 43 del 18 novembre di quello stesso anno ha chiesto, a sua volta, di dare corso alla procedura di declassificazione della viabilità, che consta complessivamente di circa due chilometri.

Il disco verde alla proposta è successivamente stato dato anche dal Genio Civile di Cassino, nel 2012, e dal Comitato Regionale dei Lavori Pubblici, nel giugno del 2015.

Si conclude, ora, dunque l’iter iniziato otto anni.

Dal prossimo mese di novembre, cioè dal secondo mese successivo alla pubblicazione nel Bollettino regionale, come impone la legge, i due tratti di strada saranno posti definitivamente a carico del Comune di S. Giorgio a Liri. E sarà ora direttamente l’Amministrazione comunale a gestire la viabilità e la manutenzione sui due tratti di strada.