Home Politica Esperia – Maddè rinuncia al gettone di presenza

Esperia – Maddè rinuncia al gettone di presenza

Niente gettone di presenza e permesso ferie al lavoro invece del congedo amministrativo.  Maddè Guglielmo inizia la consiliatura a Esperia “a modo suo”.

Un Maddè in versione istituzionale, ma pronto a dare filo da torcere a Villani già dalla settimana prossima, è intervenuto in Consiglio comunale ad Esperia, in occasione dell’insediamento della nuova Amministrazione comunale.

Il capogruppo di opposizione, l’unico ad essersi aggiudicato il seggio della lista “Esperia bene comune”, si è congratulato con il neo sindaco Giuseppe Villani per la vittoria delle elezioni, quindi ha annunciato la linea politica che intende perseguire nei prossimi mesi e anni.

Rinunciando, ma solo per questo primo consiglio, ai toni “polemici” che spesso caratterizzato la sua azione sociale e politica, Maddè Guglielmo ha  riconosciuto la condivisibilità di parti del programma presentato da Villani e ha affermato che la sua sarà un’opposizione “costruttiva”, ispirata a solidarietà, uguaglianza e valori costituzionali, democrazia partecipata e trasparenza amministrativa, ma che non abbasserà mai la guardia.

“Sarà mia premura porre all’attenzione del Consiglio diverse proposte e interrogazioni –ha puntualizzato sottolineando l’azione di “controllo” –  già dai prossimi giorni. Intanto, in questa prima assise convocata in un giorno feriale, confermando l’impegno preso con i cittadini in campagna elettorale, comunico la rinuncia al gettone di presenza e al rimborso della giornata lavorativa,  che ho coperto con un permesso ferie, nella speranza che in futuro i Consigli si possano convocare nei giorni semi-festivi come il sabato, per non gravare sulle tasche dei cittadini di Esperia”.

Poi, una prima proposta l’ha fatta, a proposito della commissione elettorale: “Estraiamo a sorte i nomi di disoccupati, inoccupati e studenti, sulla base delle domande pervenute, per mettere tutti i cittadini sullo stesso piano”.