Home Politica Esperia, la Bevilacqua è pronta a continuare la battaglia dai banchi dell’opposizione

Esperia, la Bevilacqua è pronta a continuare la battaglia dai banchi dell’opposizione

“Sono pronta a entrare nel Consiglio comunale di Esperia a testa alta e con l’orgoglio con cui ho condotto la campagna elettorale fino al 5 giugno”: una Michelina Bevilacqua tutt’altro che “con le valigie in mano”, come l’ha malignamente descritta qualcuno, ma anzi determinata a svolgere il suo ruolo di consigliere comunale, è il leader di una lista che si presenta come “il futuro che avanza”, anche se per ora deve passare attraverso l’opposizione.

Sui banchi dell’opposizione, Michelina Bevilacqua, che ha ottenuto tre seggi dal risultato delle urne, è pronta a sedere insieme a Mariano Patriarca, primo eletto della sua lista con 176 preferenze, e Cosimo Carcone, il secondo eletto con 112 preferenze.

Lei e il neo sindaco Giuseppe Villani, nella notte dello spoglio delle schede, si sono inseguiti per qualche ora, specialmente nella sezione numero 1, quella allestita nella località di Esperia superiore, dove l’insegnante e imprenditrice è risultata alla fine vincitrice per cinque voti di scarto sull’avversario.

“Qualcuno ha detto che io sono sparita da Esperia – ha affermato Michelina Bevilacqua – dimenticando, volutamente, che io lavoro fuori e che non abito nel centro abitato, dunque non mi capita di incontrare tutti i giorni tutti i miei concittadini. Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuta in questa battaglia politica e che mi hanno scelta. D’ora in poi, lavoreremo in Consiglio comunale e in tutte le sedi che ci sono consentite per proporre l’attuazione dei punti del nostro programma elettorale, a cominciare – ha spiegato il neo consigliere – dal rilancio, che a Esperia va tutto costruito, dello sviluppo turistico e delle opportunità lavorative che questo settore può offrire ai giovani”.