Home Comuni Castelnuovo Parano – Quale scenario politico in vista del 2016?

Castelnuovo Parano – Quale scenario politico in vista del 2016?

renato rotondo sindacoIl sindaco di Castelnuovo Parano, Renato Rotondo

Anche se secondo il sindaco Renato Rotondo è ancora presto per parlare delle elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale di Castelnuovo Parano, previste per la primavera del 2016, termine del primo mandato dell’ortopedico, in paese, non solo al bar ma anche fra gli addetti ai lavori, si pensa, e soprattutto si parla, eccome dell’argomento.

“Io sono innanzitutto impegnato ad amministrare il bene pubblico della comunità di Castelnuovo Parano – sottolinea Rotondo – e credo che prima del mese di gennaio non si apriranno i giochi politici per costituire la rosa del candidato sindaco e dei candidati consiglieri”.

Quanto alla sua eventuale rielezione, annuncia: “Se sarò nuovamente io il capolista lo deciderà democraticamente il gruppo che sosterrà la lista stessa”.

Non si sbottona, dunque, il sindaco: con diplomazia, non lascia intendere le sue possibili aspirazioni e il ruolo che vuole ancora giocare nella politica locale.

Ma, proprio all’interno del gruppo dell’attuale maggioranza, si potrebbero creare varie fazioni e diverse tendenze.

Innanzitutto c’è la figura del vice sindaco: Mauro Castelli, protagonista di dimissioni protocollate, raccontate, e pure negate dallo stesso vice e dal sindaco Rotondo, e risalenti all’autunno dell’anno scorso, ha partecipato, dopo mesi di assenze, ad una giunta municipale solo ieri mattina. Sembra, dunque, almeno in parte, continuare a stare nel gruppo.

In secondo luogo, potrebbe rivendicare il posto l’ex sindaco del paese, Giuseppe Macera, il quale, a sua volta, al momento, sembra glissare sull’argomento.

Dai banchi della minoranza, il capogruppo di ‘Progetto Castelnuovo’, Oreste De Bellis, presidente della XIX comunità montana ‘L’Arco degli Aurunci’, sembra nel frattempo aver rinunciato al suo ‘Progetto’. In più occasioni, infatti, De Bellis avrebbe annunciato, un po’ a sorpresa, che non si candiderà ancora a sindaco. Ma anche in questo caso le cose potrebbero cambiare se gli venisse chiesto.

A Castelnuovo Parano, insomma, i giochi politici per le prossime amministrative sembrano ancora tutti aperti.