Home News Vaccini, Italia al primo posto: Walter Ricciardi in convegno a Cassino il...

    Vaccini, Italia al primo posto: Walter Ricciardi in convegno a Cassino il 20 gennaio

    Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, torna a Cassino per parlare di vaccinazioni.

    UNIsalute dedica il suo terzo appuntamento al tema delle vaccinazioni e avrà come ospite di eccellenza il prof. Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.

    UniSalute è un ciclo di manifestazioni dedicate all’informazione e alla prevenzione sanitaria, rivolto a tutti i cittadini e organizzato dall’Osservatorio sull’Educazione alla Salute (Laboratorio di Igiene – Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute – Università di Cassino e del Lazio meridionale) e da Scire (Delega rettorale per la Diffusione della cultura e della conoscenza). La segreteria organizzativa del convegno, che si terrà VENERDI’ 20 GENNAIO 2017 nell’Aula Magna dell’Ateneo e che è valido come aggiornamento professionale, è affidata alla Cooperativa S. Lucia Life di Castrocielo. Responsabili scientifici le professoresse Langiano, Ferrara e De Vito. Per iscriversi e per informazioni consultare il sito www.santalucialife.it.

    Secondo l’Oms, i vaccini sono in grado di salvare 2,5 milioni di vite l’anno nel mondo, eppure il valore della prevenzione vaccinale non è adeguatamente compreso e rischia di essere seriamente in pericolo a causa della disinformazione e di falsi miti che “attecchiscono” sull’opinione pubblica. L’uso dei vaccini, oltre che consentire l’eradicazione del vaiolo, ha profondamente ridotto la morbilità e la mortalità per difterite, poliomielite, pertosse, tetano e morbillo. Essi rappresentano anche una nuova opportunità per prevenire i tumori: com’è noto la vaccinazione contro l’Epatite B è il primo passo per la prevenzione dell’epatocarcinoma e quella contro i papilloma virus un successo nella prevenzione del tumore della cervice uterina. In Italia, secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute, da alcuni anni le coperture vaccinali per malattie come poliomielite, tetano, difterite ed epatite B sono in calo e oggi sono sotto la soglia di sicurezza del 95%. Il trend potrebbe essere invertito con il nuovo piano vaccinale e l’evento di venerdì ha l’obiettivo di fornire adeguate informazioni sulle strategie applicate ed aumentare la consapevolezza sulle malattie prevenibili grazie ai vaccini, a qualsiasi età. Per questo coinvolge tutti gli operatori sanitari, educatori professionali e assistenti sociali.