Home News Un concerto di Natale per restaurare documenti antichi

    Un concerto di Natale per restaurare documenti antichi

    Anche quest’anno, per il secondo anno consecutivo, il Circolo della Stampa di Frosinone propone il Concerto di Natale.

    Si tratta di un evento culturale che gratuitamente si terrà venerdì 16 dicembre alle ore 20,30 presso l’Auditorium San Paolo di Frosinone, grazie al Patrocinio concesso dalla Diocesi di Frosinone Veroli Ferentino.

    L’evento, promosso anche da Conscom, l’Università popolare per le Scienze sociali e della Comunicazione, nell’intento dei membri del Circolo della Stampa vuole diventare un’occasione per raccogliere offerte libere, utili a costituire un fondo necessario al restauro di preziose opere ed antichi manoscritti conservati presso l’Archivio Storico della Diocesi di Frosinone Veroli Ferentino.

    Il Concerto di Natale del Circolo della Stampa vuole comunque diventare una tradizione natalizia da ripetere ogni anno e che, riguardo a questa serata, vedrà proporsi davanti al pubblico ciociaro il  Duo chitarristico di Siracusa formato dai M° Roberto Salerno e Marcello Cappellani. Costituitosi alla fine del 2007 e con all’attivo centinaia di concerti in numerose città italiane ed in importanti festival e stagioni concertistiche, oltre che diverse incisioni discografiche, il Duo si esibirà presentando un programma che ha già conquistato il pubblico di importantissime manifestazioni. Oltre ai due apprezzati chitarristi, la serata proporrà anche esecuzioni di alcuni giovani talenti del Conservatorio di Frosinone. Durante l’evento gratuito che vede come media partner l’emittente radiofonica Nuovarete, Extra TV e la Massimiliano Mancini Editore, gli organizzatori hanno anche previsto un buffet.

    L’Archivio Storico della Diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino è stato formalmente istituito nel 2010 da mons. Ambrogio Spreafico, che ne ha decretato l’istituzione in due sezioni che conservano il patrimonio documentario delle due ex diocesi di Veroli e di Ferentino, unite in un’unica diocesi nel 1986. La sezione dell’Archivio Storico di Ferentino conserva tutta la documentazione della ex Diocesi di Ferentino, documentata a partire dal V secolo. Il patrimonio documentario di questa sezione ci permette di ricostruire la storia della diocesi a partire dal XVII secolo, in quanto l’archivio andò distrutto nel Seicento a causa di un incendio. L’archivio è giunto nell’attuale sede nel secondo dopoguerra, dopo che parte del palazzo vescovile, danneggiato dagli eventi bellici, venne ripristinato. La sezione di Ferentino conserva attualmente circa 18 fondi archivistici: diocesano,  capitolare e alcuni archivi delle diverse parrocchie della ex Diocesi di Ferentino. L’archivio è attualmente in fase di riordino e inventariazione, si riscontrano tracce di un riordino risalente probabilmente al XIX secolo.

    La sezione dell’Archivio storico di Veroli conserva tutta la documentazione della ex Diocesi di Veroli, che ha il suo primo vescovo documentato nel 743, quando il vescovo Martino partecipò al Concilio romano di papa Zaccaria.  Con decreto della Sacra Congregazione Concistoriale del 29 febbraio del 1956 alla Diocesi di Veroli venne unito il nome di Frosinone istituendo la Diocesi di Veroli-Frosinone. Successivamente con il decreto della Congregazione dei Vescovi del 30 settembre 1986 la diocesi venne unificata a quella di Ferentino. L’archivio della ex Diocesi di Veroli si formò alla fine del XVI secolo, come tutti gli archivi diocesani italiani, in seguito al rinnovamento istituzionale promosso dal Concilio di Trento (1575). Oltre al fondo della Diocesi di Veroli e di Veroli-Frosinone, l’archivio conserva fondi di parrocchie, di capitoli e di confraternite.  In origine conservato presso il palazzo vescovile di Veroli, sua sede originaria, a seguito di infiltrazioni meteoriche, che hanno danneggiato numerose unità archivistiche, nel 2009 è stato trasferito presso il Seminario vescovile di Veroli, dove un’intera parte dell’immobile è stata ristrutturata appositamente per accogliere il patrimonio documentario. Dal 2011 presso l’archivio storico sono stati trasferiti tutti gli archivi parrocchiali di Veroli e altri fondi archivistici conservati sul territorio della ex Diocesi di Veroli. Attualmente l’Archivio storico di Veroli conserva più di 21 fondi archivistici.

    Nel 2010 le due sedi sono state aperte al pubblico e la documentazione è regolarmente consultabile secondo il regolamento interno e le norme vigenti.