Home News La Polonia non dimentica Nino Gargano, suo cittadino onorario

    [GALLERIA FOTO] La Polonia non dimentica Nino Gargano, suo cittadino onorario

    [foto di Gaetano RUGGIERO]

    La Polonia non dimentica Antonio Gargano.

    blonie3blonie4blonie

    Domenica scorsa, nella cittadina di Blonie, che è gemellata da circa quindici anni con Coreno Ausonio con un atto ufficiale sottoscritto proprio dall’allora sindaco Gargano, presso la chiesa della Natività, è stata celebrata da don Tadeusz Jaworskiuna una santa messa in suffragio di Nino.

    Le perle del marmo di Coreno offerto anni fa dagli operatori del settore marmifero del paese, che riveste il pavimento della chiesa, hanno fatto da sfondo alla toccante cerimonia che è stata trasmessa in diretta su Radio Niepokalnow.

    L’affetto e l’amicizia tra Nino Gargano e Blonie era tale che la città polacca aveva insignito il direttore del Cosilam della cittadinanza onoraria.

    A Blonie sono tanti i luoghi che proprio grazie a Gargano “parlano” corenese: monumenti, piazze, fontane. Alla notizia dell’improvvisa scomparsa di Nino, avvenuta purtroppo all’alba del 2 giugno nella sua casa a seguito di un infarto, il sindaco di Blonie, Zenon Reszka, che aveva appena lasciato Coreno è immediatamente rientrato in Italia per prendere parte alle solenni esequie funebri.

    Alla cerimonia in Polonia, domenica, ha partecipato una delegazione italiana che si trova là per l’annuale gemellaggio, guidata dal sindaco di Coreno Ausonio, Domenico Corte e composta dai consiglieri comunali Basilio Pierini e Gianfranco Onairda, da Gaetano Ruggiero e dal sindaco di Tessennano (nel Viterbese) Ermanno Nicolai. Oltre al sindaco Reszka e al presidente della provincia di Varsavia Ovest Jan Zychlinski, erano presenti il presidente del Consiglio Comunale di Blonie Tomasz Wisniewski, diversi consiglieri, ex amministratori e tante persone che avevano conosciuto Antonio Gargano. Importante e significativa la presenza dei due precedenti sindaci di Blonie: Janusz Adamski, che nel 2001 avviò i rapporti proprio con Nino Gargano e Zbigniew Stepien che siglò l’accordo di gemellaggio a Coreno Ausonio che, al termine della S. Messa, insieme agli attuali Sindaci Zenon Reszka e Domenico Corte, hanno ricordato la figura e l’impegno di Antonio Gargano per il gemellaggio tra Blonie e Coreno.

    rda