Home News Consorzio Valle del Liri in prima linea per la manutenzione idraulica del...

    Consorzio Valle del Liri in prima linea per la manutenzione idraulica del Cassinate

    Particolarmente intensa, in questo periodo, l’attività del Consorzio Valle del Liri di Cassino.

    “Per noi – spiega il presidente Pasquale Ciacciarelli – l’estate è un periodo molto impegnativo perché all’attività di manutenzione e bonifica dei corsi d’acqua, indispensabili per la mitigazione del rischio idrogeologico in vista dell’inverno, si aggiunge il servizio di irrigazione, attraverso il quale forniamo acqua alle imprese agricole”

    Per quanto riguarda il settore della manutenzione idraulica, sono in corso interventi di bonifica sui vari corsi d’acqua di competenza consortile che, in particolare, in questi giorni hanno riguardato i comuni di Villa S. Lucia, S. Elia Fiumerapido, S. Giorgio a Liri, Vallerotonda e Piedimonte San Germano dove si sta procedendo alla bonifica del Fosso S. Rocco, che attraversa il paese all’interno del quale, purtroppo, oltre a vegetazioni e detriti bisogna rimuovere anche rifiuti di vario tipo.

    Nei prossimi giorni, invece, si procederà alla manutenzione dei canali a ridosso dell’ospedale S. Scolastica di Cassino.

    Anche gli impianti di irrigazione, che dallo scorso maggio, come ogni anno, assicurano l’indispensabile risorsa idrica ai coltivatori e alle aziende agricole del Comprensorio, stanno lavorando a pieno regime, costantemente monitorati e manutenuti dai tecnici dell’Ente.

    Con l’entrata in funzione del nostro primo impianto di produzione elettrica da fonte fotovoltaica, all’Olivella di S. Elia Fiumerapido – ricorda Ciacciarelli – abbiamo anche iniziato ad abbassare i costi dell’energia elettrica necessaria per alimentare le centrali di sollevamento delle acque”.

     

    In località Calcarelle di San Giorgio a Liri, invece, proseguono gli importantissimi lavori di regimazione e sistemazione idraulica del Rio Valle della Difesa; si tratta di lavori, eseguiti grazie ad un finanziamento della Regione Lazio, necessari ed urgenti per favorire il miglior deflusso delle acque meteoriche in una zona a rischio esondazione.

    “Grazie a quest’opera – spiega il presidente Pasquale Ciacciarelli – saranno anche messi in sicurezza sia i numerosi insediamenti abitativi ed industriali, a rischio allagamenti, sia la sostenuta mobilità transitante sulla adiacente superstrada Cassino-Mare”.

    Il Rio Valle della Difesa, infatti, raccoglie le acque meteoriche provenienti dal Colle Castellone, alle pendici del Monte Calvo, ha un carattere torrentizio e pertanto, ai periodi di magra alterna le piene dei periodi piovosi con esondazioni ed erosioni che nel corso degli anni hanno determinato una riduzione della portata idraulica e una precarietà delle sponde, mettendo a rischio esondazione le abitazioni e gli insediamenti industriali e commerciali circostanti.