Home News Ciacciarelli (Fi): SS 630, più manutenzione e controlli

    Ciacciarelli (Fi): SS 630, più manutenzione e controlli

    di Pasquale Ciacciarelli

    Alla luce dei numerosi fatti di cronaca che hanno visto protagonista un’importante arteria stradale quale la SS 630 Cassino Formia, l’ultimo, nella giornata del 28 Aprile, ha visto un conducente di un tir perdere il controllo del mezzo nel comune di Castelnuovo Parano, non posso fare a meno di sollecitare ulteriori interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Parlo della presenza di buche profonde, di un manto stradale in alcuni tratti scivoloso, che, in caso di pioggia, come accaduto nell’episodio sopra citato, può rivelarsi fatale per i mezzi in transito. Ebbene, parliamo di un’arteria nevralgica, che lega il mare all’entroterra, la provincia di Latina a quella di Frosinone, un’arteria percorsa quotidianamente da mezzi pesanti, si pensi anche alla presenza dell’indotto FCA, ove i limiti di velocità molto spesso sono aggirati, divenendo causa di incidenti a volte mortali. Una situazione complessa, a cui non giova affatto il recente accorpamento del Distaccamento della Polizia Stradale, l’organo preposto al pattugliamento della viabilità interna, con la locale Sottosezione di Polizia Stradale, attiva, invece, in autostrada, in quanto è venuto a mancare un importante presidio di legalità, senza alcun  risparmio economico. Urge, pertanto, operare interventi di messa in sicurezza dell’arteria, assieme ad un controllo costante da parte delle forze dell’ordine contro le infrazioni del codice della strada. Nella lettera inviata all’Astral, accanto alla richiesta di monitoraggio di ponti e viadotti provinciali,  finalizzata ad accertarne la sicurezza, ho provveduto ad illustrare le problematiche che quotidianamente vive la SS 630.