Home Libri Nuova legge sui libri, tante le novità

Nuova legge sui libri, tante le novità

Il Senato ha approvato all’unanimità e in via definitiva, il disegno di legge per la promozione e il sostegno alla lettura.

La nuova legge prevede un Piano Nazionale d’Azione per la promozione della lettura con un Fondo che ha una dotazione di 4.350.000 euro annui.

Nelle librerie, negli store online, nella grande distribuzione, lo sconto ordinario massimo passa dal 15% al 5% (ma rimane il 15% per i libri scolastici). I punti vendita possono organizzare promozioni, una volta l’anno, con il limite di sconto del 15%, mentre oggi le promozioni sono possibili solo per gli editori. Per le promozioni, gli editori hanno la possibilità di uno sconto massimo del 20%, non più del 25%.

Dal 2020 inoltre il Consiglio dei ministri assegna annualmente ad una città italiana il titolo di ‘Capitale italiana del Libro’ sulla base dei progetti presentati.

Arriva la carta elettronica di importo nominale pari a 100 euro, per i nuclei familiari svantaggiati.

E nasce l’albo delle librerie di qualità.

A fronte dei commenti positivi giunti dal governo e da Confesercenti, è critica l’Associazione Italiana Editori, per la quale  a perdere saranno sopratutto i lettori.