Home Economia Il Perlato Royal Coreno che conquista il mondo: la passione e il...

Il Perlato Royal Coreno che conquista il mondo: la passione e il coraggio di un’azienda

Circa trecento persone intervenute al taglio del nastro dello Show-room interamente dedicato al Perlato Royal Coreno. L’evento alla presenza del Prefetto Emilia Zarrilli e tantissime autorità si è svolto ad Ausonia presso la Centro Italia Marmi. Presenti tanti rappresentanti della provincia di Frosinone e di Latina e non solo tra cui il prefetto, Abbruzzese, sindaci Frosinone, Cassino, Pontecorvo, sindaci e rappresentanti del Distretto del Marmo e della Valle di Comino, oltre che ai due padroni di casa: Benedetto Cardillo sindaco di Ausonia e Domenico Corte di Coreno Ausonio, il presidente della Cooperativa Cavatori Coreno Giuseppe Costanzo, il presidente della Comunità Montana Esperia Oreste De Bellis, il presidente del Consorzio Bonifica Pasquale Ciacciarelli, il presidente di Confindustria Davide Papa, il presidente del Cosilam Pietro Zola e rappresentanti di altre associazioni di categoria. Tantissimi professionisti: architetti, ingegneri, interior design, geometri e responsabili di uffici tecnici comunali oltre a titolari di imprese edili e naturalmente non potevano mancare i titolari e i rappresentanti delle tante aziende del Distretto del Marmo. Taglio del nastro da parte del Prefetto Zarrilli, Abbruzzese e dei sindaci di Ausonia e Coreno Ausonio. Tutti hanno mostrato particolare attenzione e interesse alle straordinarie lavorazioni che hanno  evidenziato le qualità e le bellezze oltre che le particolari variazioni cromatiche che dal color sabbia arrivano a delicate tonalità di blu, di un’ eccellenza del nostro territorio, il Perlato Royal Coreno.

cim pubblicocim pubblico 2prefetto corte e quirinocentro italia marmicentro italia marmi 6centro italia marmi 5centro italia marmi 4centro italia marmi 2

Le diverse lavorazioni hanno evidenziato come questo marmo può essere utilizzato  in svariati modi senza porre alcun  limite alle fantasie del progettista grazie alla sua forza e resistenza e all’estrema facilità con cui può essere plasmato. Insomma tutti hanno potuto ammirare una pietra estremamente versatile e flessibile ideale per gli utilizzi più svariati, non solo le classiche pavimentazioni lucide per interni o bocciardate e scalpellate per esterno ma incantevoli lavori di raffinata bellezza. Particolare attenzione all’arredo urbano: Panchine monolitiche, chaise-longue, vasi, dissuasori e poi raffinate pareti ventilate e rivestimenti che hanno dato un volto nuovo al Perlato Royal. Dopo il taglio del nastro e la visita dello show room in cui erano presenti anche due mimi trasformatisi magistralmente in due statue che hanno incuriosito e resa, oltre che interessante anche simpatica la visita, è arrivato il momento istituzionale. Molto soddisfatti ma particolarmente commossi i due rappresentanti della Centro Italia Marmi, Bruno Quirino figlio di Benedetto, fondatore dell’azienda che agli inizi degli anni 70 in maniera pionieristica apri la sua prima cava e Michelangelo Coreno fratello di Margherita altra socia e figlio di Diodato Coreno e di Maria Quirino. Semplici ma sentiti ringraziamenti, poche parole ma profonde e significative dalle quali è emersa un forte legame con la pietra, una grande dedizione al lavoro e ai sani valori di un grande e unico cuore di un’azienda familiare. E la bravissima conduttrice della serata, Valeria Altobelli di Mediaset, ha saputo cogliere questi valori e queste emozioni e accompagnare tutti i presenti in una serata colma di straordinarie sensazioniI due sindaci di Ausonia e di Coreno che non hanno nascosto l’orgoglio di rappresentare queste realtà’ , infatti ad Ausonia si trovano le aziende di trasformazione e lavorazione e a Coreno le due cave della Centro Italia Marmi, hanno entrambi apprezzato l’iniziativa è augurato sempre una maggiore sinergia tra il mondo istituzionale e imprenditoriale. Intervento di Mario Abbruzzese che ha evidenziato l’impegno della regione Lazio fin dalla sua Presidenza in consiglio regionale e data ampia disponibilità a fare sistema con tutti i protagonisti di un Distretto importantissimo quale quello del marmo. Un saluto anche da Davide Papà che ha apprezzato gli interventi dei titolari della Centro Italia Marmi evidenziando ulteriormente quei valori che contraddistinguono le aziende di questo territorio. È stato il Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli a concludere gli interventi dichiarandosi ormai molto legata al mondo delle cave e ben disponibile ad essere al fianco degli imprenditori di un territorio che possiede un’importante risorsa da promuovere e valorizzare. Un filmato aziendale, in cui sono state evidenziate tutte le fasi di escavazione, lavorazione e trasformazione della pietra di Coreno e i suoi svariati utilizzi ha concluso il momento istituzionale. Musica e buffet hanno fatto da cornice ad un evento che ha trasmesso a tutti i presenti tanta positività e voglia di valorizzare questo marmo “calpestato” in tutto il mondo. Sabato sera, il giorno dopo, oltre duecento persone hanno partecipato all’evento dedicato a tutti i clienti, ai trasportatori e ai dipendenti di un’azienda che in questi due giorni di Open DAY ha dimostrato di mettere il cuore in tutto quello che realizza.