Ricetta tipica Trentino Alto Adige, Strudel di mele: ingredienti e preparazione

La preparazione dello strudel di mele inizia con la realizzazione dell’impasto. Si versa la farina setacciata e il sale in una ciotola, si aggiunge l’uovo e l’acqua, quindi si inizia ad impastare con le mani. Successivamente si unisce l’olio e si lavora il composto fino a ottenere un impasto omogeneo. Se l’impasto risulta troppo appiccicoso, è possibile aggiungere un po’ di farina in più. Una volta ottenuto il panetto, si trasferisce su un piano e si lavora fino a renderlo elastico. A questo punto, si forma una palla e si lascia riposare in una ciotola unta per un’ora al fresco.

Mentre l’impasto riposa, si mette a bagno l’uvetta nel rum o in acqua tiepida. In una padella si scioglie del burro e si tosta il pangrattato, mescolando continuamente per evitare che si bruci. Si lascia dorare per qualche minuto, si spegne il fuoco e si lascia intiepidire. Si procede sbucciando le mele, eliminando il torsolo e tagliandole a fettine sottili. Le mele vengono poi mescolate in una ciotola con zucchero, pinoli, scorza di limone grattugiata, cannella e l’uvetta ben strizzata. Si lascia che gli ingredienti rilascino i loro profumi, evitando però una macerazione troppo prolungata.

Si fa fondere il burro rimasto in un pentolino a fuoco dolce e si stende il panetto di pasta su un canovaccio infarinato, formando un rettangolo. Si spennella la superficie con burro fuso, si cosparge con il pangrattato tostato e si adagiano le mele sopra, arrotolando lo strudel con cura per evitare rotture. Si sigilla bene il rotolo sui lati per evitare che il ripieno fuoriesca durante la cottura. Lo strudel viene poi posto su una teglia con carta da forno, con la chiusura verso il basso, e spennellato con burro fuso prima di infornarlo.

Lo strudel viene cuocere in forno statico preriscaldato a 200° per circa 40 minuti (30 minuti se ventilato a 180°). Una volta cotto, si può cospargere con zucchero a velo e servire caldo, tagliato a fette. La sua preparazione richiede attenzione e pazienza, ma il risultato è un dolce avvolgente e profumato, perfetto da gustare in compagnia o da servire come dessert dopo un pasto.
Le ricette sono pubblicate quotidianamente sul Canale Ricette “Il Tarantino”.

Approfondimenti

Ricette del Convento
Ricette a Tavola con Csaba
Ricette Fatto in casa per Voi
Ricette Giusina in Cucina
Ricette Luca Pappagallo
Ricette Cucina Economica
Ricette Uno Chef in fattoria

POTREBBE INTERESSARTI