Nel Forno di Casa Tua: taralli sugna e pepe

In una ciotola o in una planetaria, cominciamo mettendo la farina tipo 2, il lievito di birra fresco sbriciolato e gran parte dell’acqua. Mescoliamo con cura fino a ottenere un impasto omogeneo, poi aggiungiamo il sale e l’acqua rimasta. Continuiamo a lavorare l’impasto fino a renderlo liscio e uniforme, quindi incorporiamo lo strutto e il pepe macinato poco alla volta, facendoli assorbire completamente. Aggiungiamo infine le mandorle tritate grossolanamente e lavoriamo bene fino a ottenere un impasto ben amalgamato. Copriamo e lasciamo lievitare per 4 ore in frigorifero per permettere agli aromi di svilupparsi pienamente.

Dopo la lievitazione, ricaviamo dei pezzi di pasta da circa 40-50 g e li stendiamo sul piano formando dei serpentelli spessi circa 1 cm. Affianchiamo due serpentelli e li intrecciamo tra loro, chiudendo poi a ciambella. Disponiamo i taralli così formati su una teglia e inseriamo 4-5 mandorle in ciascun tarallo. Copriamo nuovamente e lasciamo lievitare fino al raddoppio del volume, in modo che diventino leggeri e soffici.

Una volta che i taralli hanno lievitato, li cuociamo in forno caldo e statico a 200°C per i primi 10 minuti, poi abbassiamo la temperatura a 180°C e continuiamo la cottura per altri 10 minuti. Questo passaggio in forno renderà i taralli dorati e croccanti all’esterno, mentre rimarranno morbidi e fragranti all’interno.

I taralli preparati in questo modo saranno perfetti da gustare come snack o come accompagnamento a piatti di formaggi e salumi. La consistenza leggermente croccante e il sapore delicato delle mandorle renderanno questi taralli irresistibili per grandi e piccoli. La lievitazione lenta in frigorifero permette agli aromi di svilupparsi pienamente, regalando un profumo intenso e un sapore ricco ad ogni morso.

Il procedimento dettagliato per la preparazione dei taralli con mandorle è semplice e alla portata di tutti, anche di chi è alle prime armi in cucina. L’impasto si lavora con cura e pazienza, seguendo passo dopo passo le istruzioni per ottenere dei taralli perfetti in ogni dettaglio. La fase di lievitazione è fondamentale per garantire la leggerezza e la morbidezza dei taralli, che diventeranno così irresistibili per tutti i palati.

In conclusione, i taralli con mandorle preparati seguendo questa ricetta saranno una vera delizia da gustare in qualsiasi momento della giornata. La loro fragranza e il loro sapore unico conquisteranno tutti coloro che li assaggeranno, diventando presto un must have nella dispensa di ogni buongustaio. Provate a prepararli e lasciatevi conquistare dalla bontà di questi deliziosi taralli fatti in casa. Buon appetito!
Le ricette sono pubblicate quotidianamente sul Canale Ricette “Il Tarantino”.

Approfondimenti

Ricette del Convento
Ricette a Tavola con Csaba
Ricette Fatto in casa per Voi
Ricette Giusina in Cucina
Ricette Luca Pappagallo
Ricette Cucina Economica
Ricette Uno Chef in fattoria

POTREBBE INTERESSARTI