In cucina con Luca Pappagallo: spanakopita

Per preparare la spanakopita, iniziamo sbollentando gli spinaci per un minuto in acqua bollente salata e poi trasferendoli in acqua e ghiaccio per fermare la cottura. Dopo averli strizzati bene, li tritiamo finemente.

In una terrina sbattiamo le uova con un pizzico di sale e pepe e teniamo da parte. In un altro recipiente uniamo la ricotta, la feta sbriciolata, i cipollotti tritati, il composto di uova, l’aneto secco e gli spinaci tritati. Mescoliamo bene fino ad ottenere un composto omogeneo.

Prendiamo una teglia rettangolare e spennelliamo base e bordi con olio d’oliva. Adagiamo un primo strato di pasta fillo sulla base lasciando fuoriuscire i fogli dalla teglia. Spennelliamo con olio e sovrapponiamo un altro strato di pasta fillo che fuoriesca dalla teglia per poter chiudere il ripieno una volta aggiunto. Ripetiamo l’operazione con altri fogli di pasta fillo, ponendo anche un foglio al centro.

Spennelliamo con olio e adagiamo uniformemente il ripieno di spinaci sulla pasta fillo. Richiudiamo i fogli verso il centro della teglia e spennelliamo con olio. Ripieghiamo i lembi di pasta del primo strato e copriamo con altri fogli di pasta fillo, creando un effetto di movimento sulla superficie. Spennelliamo con olio, tagliamo la spanakopita in 6 pezzi e inforniamo a 230°C, abbassando subito la temperatura a 180°C per cuocere per circa un’ora.

Se la superficie dovesse scurirsi troppo, copriamo con della carta stagnola e continuiamo la cottura per altri 10-15 minuti con solo la serpentina inferiore a 220°C, sempre coperto. Una volta cotta, lasciamo intiepidire leggermente prima di servire.
Le ricette sono pubblicate quotidianamente sul Canale Ricette “Il Tarantino”.

Approfondimenti

Ricette del Convento
Ricette a Tavola con Csaba
Ricette Fatto in casa per Voi
Ricette Giusina in Cucina
Ricette Luca Pappagallo
Ricette Cucina Economica
Ricette Uno Chef in fattoria

POTREBBE INTERESSARTI