Home Cronaca Raffiche di furti e piccola criminalità a Selvacava di Ausonia

Raffiche di furti e piccola criminalità a Selvacava di Ausonia

Cinque furti in pochi giorni, in pieno centro.

La piccola comunità di Selvacava di Ausonia ora ha paura. Soprattutto nelle ore notturne.

“Appena calano le tenebre siamo disperati”, confessano alcuni residenti.

Lo schema si ripete quasi fisso: i ladri agiscono quando in casa non c’è nessuno, in pochi minuti rubano quello che possono arraffare velocemente, quindi scappano via.

I Carabinieri stanno facendo molto, come dimostrano gli ultimi arresti, interventi e indagini nel territorio.

“Ma quello che ci preoccupa è la disgregazione della società intorno – dicono i pochi che incontriamo nella piazza della frazione – e quello che può significare per i nostri giovani e per il futuro della nostra piccola comunità. Qui non c’è più niente: la posta, l’asilo delle suore, che qui era un’istituzione, la scuola elementare, il centro anziani solo in parte. Una volta, era un paese vivo, dinamico e per bene. Recentemente, ha chiuso anche il bar di Selvacava e di una forma qualsiasi di economia neppure l’ombra”.

La paura maggiore riguarda l’uso e lo spaccio delle droghe, che, stando agli ultimi fatti di cronaca, sarebbe ormai una terribile realtà nel comune di Ausonia. Quello che fino a qualche anno fa sembrava uno spettro invisibile, ora è esploso in tutta la sua forza.

Incontriamo anche diversi giovani, che però non hanno voglia di parlare.

Gli adulti, invece, esprimono tutta la loro paura: “Da una parte, pensiamo di organizzare delle ronde, dall’altra parte spera di coinvolgere la Chiesa, le istituzioni comunali e le associazioni per rilanciare la società, e ricreare un tessuto sociale, dove i cittadini possano adoperarsi in prima persona per rioccuparsi degli spazi civili”.

rda