Home Cronaca L’ex abate di Montecassino in un'(altra) freddura di Gene Gnocchi

L’ex abate di Montecassino in un'(altra) freddura di Gene Gnocchi

pietro vittorelli

Fabio Leone, spettatore per caso della presentazione dell’ultima fatica letteraria di Gene Gnocchi, provoca l’ennesima freddura del comico sullo scandalo di Montecassino.

Dopo l’aforisma apparso sul ‘Rompipallone’ della Gazzetta dello Sport, Gene Gnocchi è dunque tornato su Pietro Vittorelli. E stavolta lo ha fatto dall’ex Real Collegio di Lucca, dove ieri pomeriggio ha presentato il suo ultimo libro dal titolo ‘Cosa fare a Faenza quando sei morto’, all’edizione 2015 del Desco.

lucca gene gnocchi

Un intervento non preparato, ma sollecitato dall’intervento di un lettore, che ha chiesto al comico l’opinione in merito alla scelta fatta dall’ex governatore del Lazio, Marazzo, di ‘rinascere’ a nuova vita a Montecassino, sotto la guida dell’allora abate Vittorelli. “Ci mancava solo che lo facessero abate”, il commento dell’attore.

Ha poi chiesto la parola un altro spettatore, Fabio Leone, appunto, che ha invitato Gene Gnocchi nella città martire. “Se resta qualcosa dell’otto per mille…”, ha risposto il comico di Fidenza tra l’ilarità generale.