Home News La Valle dei Santi al voto per scegliere sette sindaci

La Valle dei Santi al voto per scegliere sette sindaci

Nella Valle dei Santi e all’ombra dei monti Aurunci sono sette i Comuni che vanno al voto il prossimo 26 maggio per rinnovare sindaci e Consigli: San Giorgio a Liri, il più grande, Sant’Apollinare, Sant’Andrea del Garigliano, Sant’Ambrogio sul Garigliano, Vallemaio, Ausonia e Coreno Ausonio.

Non sono mancati finora i colpi di scena a San Giorgio a Liri, dove sono tre le liste in campo: dopo aver vista sfumata la possibilità di ricandidarsi per la terza volta, il sindaco uscente Modesto Della Rosa, ha deciso alla fine di sostenere Francesco Lavalle, prescelto del consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli. In corsa inoltre l’ex vice sindaco Massimo Terrezza e, a capo di una lista nuova, Davide Della Rosa.

Si ricandida a sindaco per la seconda volta il primo cittadino di Sant’Apollinare, Enzo Scittarelli, su spinta di diverse componenti della lista che lo ha sostenuto finora, ma anche della società civile, e perfino della minoranza capeggiata da Aldo Leone, “per il bene della comunità”. Se la dovrà vedere con il dottor Orlando Raffaele Simeone.

A Sant’Andrea del Garigliano, il sindaco Giovanni Rossi, dopo tre mandati, non può più correre come capogruppo e non ha finora indicato il suo “delfino”. Intanto, Federico Pontiero, con un progetto inedito, ha annunciato la sua discesa nell’agone elettorale.

Non più candidabile neppure il sindaco di Vallemaio, Fabio Merucci: nel piccolo centro sono diversi i consiglieri uscenti in pole position, ma finora solo Giuseppe Pompeo Messore ha ufficializzato la sua presenza.

Storia diversa a Sant’Ambrogio sul Garigliano: Sergio Messore si ripresenta per la seconda volta ai cittadini, ma qui i riflettori sono puntati sul nome di chi capeggerà l’altra lista: chissà che non torni in campo Biagio Del Greco, che ha guidato l’amministrazione fino al 2014.

Sul versante aurunco, a Coreno Ausonio, il sindaco Domenico Corte, eletto la prima volta nel 2009, tenta il tris. Suo avversario – ancora non confermato – dovrebbe essere il capogruppo dell’attuale opposizione, Simone Costanzo.

Tornerà a presentarsi per la seconda volta ai suoi cittadini anche il sindaco di Ausonia, Benedetto Cardillo. Le sorprese maggiori, qui, riguarderanno i nomi della seconda lista, su cui le bocche sono cucitissime.