Home Politica La protesta: a Coreno la minoranza diserta il consiglio di fine anno

La protesta: a Coreno la minoranza diserta il consiglio di fine anno

I tre Consiglieri Comunali Domenico Corte, Basilio Pierini e Francesco Lavalle, del raggruppamento civico “Paese Nuovo”, per protesta, non hanno partecipato al Consiglio comunale che si è tenuto questa mattina, 31 dicembre. Il capogruppo Domenico Corte, che non ha partecipato neanche alla Commissione di ieri 30 e alla Conferenza del 29 scorso, ha inviato a nome e per conto dell’intero gruppo di minoranza, una nota al Sindaco Simone Costanzo, a tutti i Consiglieri Comunali e per conoscenza al Segretario Comunale. I rappresentanti della minoranza hanno dichiarato: <<riteniamo grave che Simone Costanzo abbia convocato il Consiglio solo all’ultimo momento, non solo per inesperienza, pur essendo ormai  sindaco già da oltre un anno e mezzo, ma soprattutto per incompetenza ed approssimazione, come già dimostrato in altre occasioni>>. Infatti spiega Corte: << il 22 dicembre è stato convocato il Consiglio comunale per il 7 gennaio, poi, all’ultimo momento, l’attento sindaco, rendendosi conto che alcuni atti amministrativi andavano approvati entro il 31 dicembre, in 24 ore ha convocato conferenza dei capigruppo, Commissione e Consiglio. Capiamo che può capitare di convocare un Consiglio in 24 ore in via del tutto eccezionale per urgenze, ma qui – sottolinea l’ex sindaco – non si tratta di urgenze o meglio sono questioni che sono diventate urgenti solo perché non programmate e non approvate prima, nonostante c’era tutto il tempo per poterlo fare. Addirittura il Consiglio di oggi doveva approvare una Variazione di Bilancio, che come è risaputo va approvata entro la fine dell’anno, per inserire in bilancio un contributo di € 2.772 ottenuto nientemeno il 30 gennaio scorso, undici mesi fa; quindi poteva essere oggetto delle tante Giunte e dei diversi Consigli tenutisi in questo lungo lasso di tempo>>. In effetti la precedente convocazione per il 7 gennaio prevedeva all’ordine del giorno cinque punti, ma con la rettifica del 29 dicembre, quattro sono stati approvati oggi 31 e un punto più i verbali delle precedenti sedute consiliari sono rimasti per il Consiglio programmato per il giorno dopo la Befana. <<E’ giusto inoltre precisare che la variazione di Bilancio per il contributo ottenuto per alcune iniziative scolastiche, addirittura, non era stata prevista neanche per il Consiglio del 7 gennaio – rincara la dose Corte – è vero che tale iniziativa è stata rinviata a causa del Covid19, ma la variazione andava fatta ugualmente e non dimenticata nel cassetto. I tre rappresentanti del gruppo di minoranza: Domenico Corte, Basilio Pierini e Francesco Lavalle, hanno augurato un buon lavoro e un Buon Anno <<sperando che tali situazioni non si verifichino più per l’interesse dell’Ente e per il rispetto dei Consiglieri che per poter partecipare ai Consigli Comunali, hanno bisogno di tempo per potersi programmare>>.