Home Regione Lazio Festa azzurra: Forza Italia affida il futuro ai sindaci

Festa azzurra: Forza Italia affida il futuro ai sindaci

Forza Italia punta tutto sugli amministratori locali: i sindaci conoscono i territorio meglio di chiunque altro e alle loro richieste la politica deve rispondere. Alle richieste dei sindaci e a quelle degli imprenditori, soprattutto dei piccoli e medi imprenditori.

Lo hanno detto a chiare note, ieri, dalla piazza di San Giorgio a Liri, i dirigenti provinciali, regionali e nazionali di Forza Italia, riuniti nel paese della Valle dei Santi in occasione della seconda edizione della Festa Azzurra provinciale. Mario Abbruzzese, in primis, ha ribadito i tre punti cardine della politica di Forza Italia: il “no” deciso alla riforma costituzionale proposta dal Governo Renzi, la condivisione dei problemi e delle istanze dell’Italia che lavora, anche grazie al supporto dell’Unione Europa nei confronti delle pmi, e la differenza netta da marcare rispetto al centralismo del centro sinistra, a favore di un affidamento dello sviluppo direttamente agli enti locali, perché “solo la rete degli investimenti  e la consapevolezza dei cambiamenti che intanto sono avvenuti permetterà di ripartire”.

 

Brillante padrone di casa Pasquale Ciacciarelli, coordinatore provinciale di Fi ma anche assessore del comune di San Giorgio a Liri. Lui ha aperto i lavori della Festa azzurra, ricordando la missione del partito: “rafforzare “energie” e progetti incontrando i rappresentati del mondo produttivo, delle istituzioni e dei giovani;  focalizzare la nostra attenzione su temi stringenti come la ripresa economica ed occupazionale, la riscoperta e valorizzazione del ruolo dei comuni e delle istituzioni locali, le aspettative dei giovani ed i progetti e le riforme necessarie per assicurare al nostro Paese e alla nostra provincia un futuro di crescita e di sviluppo”.

Tantissimi i sindaci forzisti intervenuti alla convention.

Sugli enti locali, Marcello Fiori: “Una classe dirigente, viva e che ha consenso: i sindaci sono baluardi di democrazia e dei diritti dei cittadini. Ma questo Governo, pur governato da un ex sindaco, non li aiuta per niente e non garantisce le risorse necessarie”. Sul taglio delle province, invece, Danilo Magliocchetti: “La riforma delle province è stato fallimentare: il taglio apportato è solo di natura economica, finanziaria e ha mortificato i servizi di efficienza e di efficacia”.

Il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, ha parlato della sua esperienza proveniente dalla società civile e che ha collimato più partiti intorno alla sua figura, e di come sia impegnato ad ascoltare e rispondere ai bisogni dei cittadini per dare risposte nel più breve tempo possibile.

A proposito di centro destra unito, in piazzale degli Eroi si sono confrontati con Forza Italia Fratelli d’Italia, La Lega di Salvini, la Democrazia Cristiana e La Destra.

Durante la giornata hanno raggiunto San Giorgio a Liri tanti big del partito e del centro destra, come l’europarlamentare Alessandra Mussolini, il consigliere regionale del Lazio Francesco Storace e il vice presidente del Consiglio Europeo Francesco Giro.

Presente, a margine della festa, anche la coordinatrice provinciale di Forza Italia per la tutela e la salvaguardia degli animali, che ha illustrato l’impegno del partito anche in questo settore.

rda

festa-az festa-azz matera stor torta-az inno-az maglio