Home Valle dei Santi Biblioteca comunale da fare, l’appello del sindaco di Esperia

Biblioteca comunale da fare, l’appello del sindaco di Esperia

Biblioteca comunale, il sindaco di Esperia fa appello alle associazioni che operano nel vasto territorio comunale, per lavorare insieme all’organizzazione e al funzionamento della struttura libraria che nel paese aurunco non esiste ancora.

Esperia, infatti, è uno dei pochi paesi del comprensorio che non fa parte dell’Abi, l’associazione bibliotecaria della Valle dei Santi.

Giuseppe Villani ha inviato all’inizio dell’anno una lettera a tutti i presidenti delle associazioni che operano nel comune di Esperia.

“Per questa Amministrazione fare cultura significa non solo investire sul patrimonio ereditato dalla storia, ma anche sostenere e promuovere le iniziative che affermano la nostra identità, e che certamente le associazioni locali, fortemente radicate nel nostro territorio, detengono e custodiscono. Per questo – ha spiegato il primo cittadino – intendiamo costruire una rete che valorizzi le competenze maturate nell’associazionismo locale e le coordini con le iniziative comunali, qualificando gli interventi, avvalendosi di strutture organizzative, anche esterne, caratterizzate da sapori e conoscenze ad elevato contenuto professionale”, ha precisato il sindaco.

Villani invita dunque le associazioni esperiane a manifestare il proprio interesse per la realizzazione del progetto “Biblioteca comunale”, che consiste innanzitutto nell’organizzazione e nella gestione delle attività bibliotecarie del Comune e nella concessione di un locale pubblico dedicato all’attività.

I primi due passi da compiere sono infatti meramente di ordine pratico e logistico: trovare un luogo tra gli edifici comunali in cui collocare la struttura, quindi costituire un fondo librario.

rda