Home Pontecorvo Pontecorvo- Impiegato delle Poste ha restaurato il Crocifisso di monte Menola

Pontecorvo- Impiegato delle Poste ha restaurato il Crocifisso di monte Menola

Ha ristrutturato il crocifisso e riportato il decoro. Vittorio Natoni, impiegato di Poste italiane, ha dedicato le sue giornate alla cura dei luoghi a Monte Menola.

Alla presenza del sindaco Anselmo Rotondo, dell’assessore all’ambiente Nadia Belli, del corpo forestale dello stato e del presidente di “Animabike”, Gianfranco Caporuscio, Natoni ha consegnato alla città la sua opera di volontariato.
crocefisso pontecorvo

“Ho sempre frequentato questi luoghi, sia cercando funghi, sia per lunghe passeggiate nel verde. Un luogo, questo caro a tutti i pontecorvesi di una certa generazione, qui, infatti, si svolgeva la festa degli alberi, qui abbiamo i ricordi di fanciullezza. Per cui ho chiesto l’autorizzazione al sindaco e ho voluto recuperare il crocifisso e riportare a decoro i luoghi ricoperti di rovi ed erbacce. Ho trascorso qui interi pomeriggi, dopo il lavoro, con molto entusiasmo.

Vorrei lanciare un appello al sindaco affinché ripristini la festa degli alberi. Sarebbe un bel gesto perché, quando uomo e natura si incontrano accadono cose meravigliose”, ha spiegato Vittorio Natoni.

Detto, fatto. Il sindaco Anselmo Rotondo unitamente all’assessore all’ambiente Nadia Belli, ha accolto la proposta di istituire la festa degli alberi.

“Questa è la cittadinanza attiva che ci piace. Persone, come Vittorio Natoni, che, in maniera disinteressata e per il solo amore verso la città e l’ambiente, si rimboccano le maniche.

Grazie Vittorio, per quello che hai realizzato, ma soprattutto per il grande esempio di amore verso questo luogo che hai portato.  L’amministrazione comunale è lieta e orgogliosa di accogliere la tua proposta di ripristinare la festa degli alberi”, ha annunciato il sindaco Anselmo Rotondo.

“Cureremo, come avveniva sino ad un paio di decenni fa, la festa degli alberi, tra la natura coinvolgendo le scuole e i ragazzi: grazie Vittorio”, gli ha fatto eco l’assessore Belli.