Home Cassinate Servizio civile, il Consorzio Valle del Liri apre le porte a sette...

Servizio civile, il Consorzio Valle del Liri apre le porte a sette giovani

Per sette giovani del Comprensorio è iniziata presso le strutture del Consorzio Valle del Liri di Cassino il Servizio Civile 2015, avente per tema il “Monitoraggio del rischio idraulico nel comprensorio della Valle del Liri”.

I giovani partecipanti, 4 femmine e tre maschi, nel corso della prima fase, conosceranno la struttura operativa e amministrativa dell’Ente, le finalità istituzionali, il territorio di competenza e le modalità di intervento.

Nella seconda fase, invece, entreranno loro stessi nella piena operatività “per rendere migliore la qualità della vita nei territori dei comuni di Cassino, Casalvieri, Cervaro, Esperia e Pontecorvo”.

Attraverso il progetto l’ente intende raggiungere tre obiettivi principali: Riduzione del rischio idraulico (pulizia e controllo sezioni idrauliche, delle portate e gestione delle emergenze), limitazione degli illeciti in prossimità dei canali (controllo degli sversamenti abusivi e dei rifiuti spondali) ed educazione alla tutela del territorio (campagna di sensibilizzazione ambientale).

All’inizio della loro esperienza con il Servizio Civile nel Consorzio Valle del Liri i ragazzi sono stati accolti dal presidente Pasquale Ciacciarelli, dal consigliere Giuseppe Trelle.

In particolare, Ciacciarelli ha tracciato brevemente la storia del Consorzio, soffermandosi sulle motivazioni che hanno spinto il fondatore, Emilio Di Giovanni, ed altri proprietari terrieri a consorziarsi a difesa del territorio.

Quindi ha esortato i giovani ad impegnarsi nell’attività perché “durante questo anno avrete la possibilità di capire quanto sia importante l’azione del Consorzio sul territorio ai fini della sicurezza idrogeologica e dello sviluppo dell’economia agricola.

Capirete che grazie al nostro lavoro il nostro Comprensorio è sostanzialmente in sicurezza idraulica, nonostante la nostra provincia risulti tra quelle a maggior rischio idrogeologico, e che coltivatori ed aziende agricole riescono a svolgere la loro attività grazie all’acqua per uso irriguo fornita dai nostri impianti.

Un territorio di pregio agricolo tra le cui eccellenze alimentari spiccano il Peperone Pontecorvese Dop, il vino cabernet Doc di Atina ed il formaggio Pecorino dop di Picinisco.

Il vostro ruolo è essenziale anche per accrescere tra i giovani il senso del rispetto della natura e delle sue leggi, essenziale per la sopravvivenza stessa dell’uomo”.

Anche il consigliere Trelle ha esortato i giovani ad impegnarsi ricordando loro che “il Servizio civile costituisce una grande opportunità di crescita culturale grazie alla quale potrete arricchire il vostro bagaglio di esperienza che vi sarà utile per il futuro e per l’ingresso nel mondo del lavoro.

Il Servizio civile è per voi il primo vero banco di prova della vita reale dopo le esperienze di tipo scolastico ed accademico”.