Home Cassinate La piccola chiesa del Sacro Cuore torna a vivere ad Aquino

La piccola chiesa del Sacro Cuore torna a vivere ad Aquino

La ristrutturazione della Chiesa del Sacro Cuore in località Valli ora è solida realtà. Iniziati lunedì mattina i lavori, che prevedono anche il rifacimento del manto di copertura, che rimetteranno completamente a nuovo lo storico ed amato edificio di culto ubicato nella Piazzetta principale della Contrada.

Ad annunciarlo è stato il Sindaco di Aquino Libero Mazzaroppi e l’Assessore Marco Iadecola che hanno voluto ribadire che così come preannunciato, nei tempi scorsi, l’ennesimo impegno assunto con i cittadini è stato rispettato.

Sicuramente – continua il Sindaco – ora esploderà la solita rabbia e le esternazioni biliose da parte di chi non vuole la crescita del territorio e che, facendo solo chiacchiere e disastri amministrativi, aveva più volte promesso l’opera senza mai effettivamente muovere un dito a tal riguardo.

Purtroppo per loro queste chiacchiere, seppur nascosti dietro una tastierina di un computer, suscitando la nostra commiserazione, continuano a farle.

Solo nel mese di febbraio di quest’anno, con Delibera di Giunta nr. 22, su proposta dell’allora assessore ai Lavori Pubblici Luca Di Ruzza, è stato approvato il progetto esecutivo per la realizzazione dell’opera che è stato, prontamente, appaltato ed aggiudicato dalla Centrale Unica di Committenza e dal Responsabile dell’UTC di Aquino Di Raimo, nel mese di aprile.

Una promessa di venti anni fa che, a differenza nostra, nessuna giunta ha mai mantenuto – dichiara l’attuale assessore Marco Iadecola – e che i residenti e gli amici della contrada Valli aspettavano da troppo, lungo, tempo.

L’amministrazione, anche e soprattutto, grazie al continuo incalzare di Luca Di Ruzza, che ha preso a cuore le sorti dell’antica Chiesetta ha effettuato un percorso a tappe forzate al fine di accelerare i tempi per il completamento di un iter burocratico complesso e consentire l’inizio dei lavori previsti e l’ultimazione degli stessi prima della consueta Festa dell’Addolorata che il Comitato Valli e la Parrocchia organizzano nel mese di settembre.

C’è grande entusiasmo nella contrada Valli, nella sua interezza che, dopo 20 lunghi anni di sole promesse, finalmente può gioire ed esultare perché vede concretizzato il lavoro più agognato di sempre.

La direzione dei lavori, che dovranno concludersi entro 90 giorni, è stata affidata all’Architetto aquinate Paola Quagliozzi mentre il Coordinatore della Sicurezza è il Geom. Angelo Giorgi.

Chi come noi – conclude il Sindaco – sul serio, vuole una cosa ed ottenere un traguardo o raggiungere un obiettivo, trova la strada; gli altri, per tentare, maldestramente, di giustificare le loro inadempienze ed incapacità, solo scuse.

Siamo davvero soddisfatti per aver regalato una ulteriore ed importante opera alla nostra comunità.