Home Cassinate Finalmente a Pignataro Interamna c’è la fibra

Finalmente a Pignataro Interamna c’è la fibra

Finalmente a Pignataro Interamna è arrivata la fibra.

“L’abbiamo inseguita da subito, cercando ogni canale per far arrivare anche sul nostro territorio quel cavo “magico” che, mai come in questo momento, è assolutamente indispensabil”, la soddisfazione del sindaco Benedetto Murro.

“Pignataro Interamna – ha detto il primo cittadino – era rimasto in ritardo rispetto a tutti gli altri comuni. Ora possiamo annunciare l’inizio dei lavori per la posa del cavo in fibra ottica anche nel nostro comune. L’ordinanza che ho firmato riguarda tutta via Roma, dove i lavori avranno luogo da lunedì, mentre sono in corso i lavori sulla rampa all’ingresso su via Ausonia venendo da S. Giorgio. Apprendiamo anche con soddisfazione che la tecnica utilizzata è la cosiddetta “no dig”, in pratica non ci sarà la consueta striscia di scavo lungo il tratto stradale, ma la posa avverrà senza scavo in superficie. Speriamo che il groviglio di cavi e tubi presumibilmente esistente su via Roma non blocchino questa specie di “talpa”. Questa tecnica consentirà di non rovinare il tratto appena asfaltato su via Roma”.

“Questo intervento – ha aggiunto Murro – fa riferimento ad un progetto diverso da quello di Open Fiber. Si tratta della stessa Tim che interviene a cablare tutte e sei le cabine presenti sul territorio. Gli utenti collegati a queste cabine, anche se attraverso il tradizionale cavo già esistente, avranno forti incrementi sulla velocità di connessione. Tale incremento dipenderà dalla distanza di ogni abitazione dalla cabina stessa. Considerando gli attuali livelli di connessione per tantissime famiglie vorrà dire un grande progresso. Una volta che potremo verificare i risultati di questi interventi andremo a studiare ogni soluzione per migliorare la qualità della connessione sul resto del territorio che non ne avrà potuto avere vantaggio. Nessuno deve rimanere escluso dalla possibilità di accesso alla rete e, aggiungo, con una qualità accettabile”.