Che fine fanno le lettere da un po’ di tempo? I sindaci scrivono a Poste Italiane

di Romina D’Aniello
La posta non arriva o arriva tutta insieme, comprese bollette scadute e importanti raccomandate, e a Pignataro Interamna c’è anche il problema della fila chilometrica allo sportello, visto che da un po’ di tempo è al lavoro un solo impiegato.
La situazione sul mancato recapito e allarmante anche ad Esperia.
Sulle barricate i sindaci dei due paesi.
“In seguito alle continue lamentele da parte dei cittadini sulla qualità dei servizi offerti dall’ufficio postale di Pignataro Interamna – ha scritto in una lettera ufficiale Benedetto Murto – sono costretto a farmi carico di segnalare quanto appreso e anche constatato di persona. Possiamo distinguere due problematiche. La recente messa a riposo di una dipendent, ha lasciato l’ufficio con la sola direttrice e ciò  comporta file lunghissime e forte proteste da parte dei cittadini. In secondo luogo, il servizio di posta ormai da tempo non è più funzionante. Sono innumerevoli le segnalazioni di ritardi o addirittura di mancata consegna della posta”..
Una situazione al collasso: u cittadini da oltre un mese continuano a segnalare questa problematica.
Murro, e insieme a lui il sindaco di Eperia Giuseppe Villani, chiedono a Poste Italiane di voler risolvere quanto prima le varie falle.
l Comuni si faranno carico di raccogliere le istanze dei cittadini e rimetterle all’azienda.
“Si rappresenta intanto l’estrema urgenza della presenza di due dipendenti presso gli sportelli dell’ufficio di Pignataro Interamna , per alleviare le difficoltà oggettive e per evitare problemi di ordine pubblico”, ribadisce Murro.

Post Author: redazione