CASSINO – Al via il progetto D.E.A. – Donna Empowerment action

DEA è un progetto realizzato in rete da IRASE FR, Teatro Labrys Frosinone, Associazione S.C.O.S.S.E Roma, Pasionaria.it, Cudari Unicas Cassino, Regione Lazio ufficio consigliera di parità, Uil Frosinone

Diffusione della cultura di genere, attività di prevenzione degli stereotipi femminili e maschili, abbattimento di alcuni dei pregiudizi più diffusi. Sono alcuni degli obiettivi alla base delle attività in corso all’interno dell’Itis “E. Majorana” e del Liceo Classico “G. Carducci” di Cassino con il progetto D.E.A. – Donna Empowerment Action. Il percorso in rete è coordinato da I.R.A.S.E. Frosinone, l’ente di formazione presieduto da Mariolina Ciarnella che ha risposto al bando sulle pari opportunità pubblicato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Capofila di DEA, curato dal project manager Fabrizio Di Stante, è proprio il “Majorana”, che è riuscito a coinvolgere cinque classi del biennio, coordinate dalla professoressa Patrizia Velardi ed altrettante del triennio a cura della docente Gabriella Martino. I ragazzi in queste settimane sono coinvolti in azioni ben mirate attraverso tre diversi laboratori: teatrale, cinematografico e di comunicazione espressiva, tenuti dall’attrice Luisanna Trigiani e dal regista Di Stante della compagnia teatrale Teatro Labrys. L’idea innovativa del progetto è nella sensibilizzazione al tema dell’impegno contro la violenza di genere e gli stereotipi, ponendo al centro la figura della Donna fin dai banchi di scuola. Questo ha significato lavorare con i ragazzi sulla loro autostima e sulla valorizzazione dei propri punti di forza, attraverso un lavoro di rafforzamento del proprio ruolo e di socializzazione positiva. Gli effetti sono stati fin da subito evidenti, con i giovani che nei gruppi hanno prodotto contributi e partecipato “in presa diretta”. Obiettivo finale: andare in scena il 21 novembre presso l’auditorium della Scuola Media Di Biasio di Cassino con uno spettacolo teatrale dal titolo “La vita al tempo delle donne”, incentrato sulla questione femminile. Ma DEA non è rivolto solo ai giovani: una parte rilevante delle attività è dedicata, infatti, alla formazione degli insegnanti attraverso alcuni workshop che vedranno la presenza, presso la sede Itis della Folcara, di autorevoli relatori

Gli incontri (certificati come ore di formazione per i docenti, ai quali verrà rilasciato un attestato) si terranno nell’auditorium secondo questo calendario:

Venerdì 10 novembre dalle ore 10 alle ore 13:30 e dalle 14:30 alle 16:30 “Donne e disabilità tra potenzialità e discriminazione multipla” di Eugenia Treglia (C.U.D.A.R.I Unicas).

Sarà proiettato il film del regista Modestino Di Nenna intitolato “Tutto può accedere nel paese dei miracoli”.

Sabato 11 novembre dalle ore 09:30 alle ore 13:30. “Educazione di genere per una società più giusta” di Gianmarco Capogna –

nterverranno Lorena Micheli (Famiglia futura e Crevol), Benedetta Pintus (Pasionaria) e Loredana Pesoli (Assist).

Lunedì 13 novembre dalle 09:30 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 16:30 – Workshop con interventi multipli:

“Violenze al genere: visioni antropologiche” del Prof. Giovanni De Vita, docente Unicas

“Eleggere ed essere elette: cittadinanza attiva” della Prof.ssa Fiorenza Taricone, docente Unicas e consigliera di parità della provincia di Frosinone; “Eva è maggiorenne. Donne tra Resistenza, democrazia e diritti” di Michela Ponzani, storica e conduttrice televisiva.

Giovedì 23 novembre dalle 14:30 alle 18:30_ “L’educazione alle differenze dentro e fuori la scuola: presupposti, strumenti, prospettive” di Marta Di Cola (Scosse) e Maria Antonietta Rossi (Cooperativa “Il grillo parlante”)

DEA è un progetto realizzato in rete da IRASE FR, Teatro Labrys Frosinone, Associazione S.C.O.S.S.E Roma, Pasionaria.it, Cudari Unicas Cassino, Regione Lazio ufficio consigliera di parità, Uil Frosinone

Post Author: redazione